LA GRAN LOGGIA D’ITALIA AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO

Il GM Antonio Binni: “Al Lingotto portiamo tre secoli di storia e di impegno per una società giusta”

Quattro giorni di appuntamenti tra conferenze, seminari e presentazioni di libri che si terranno nello stand della Gran Loggia d’Italia degli A.L.A.M. trasformato nella riproduzione del Tempio di Salomone, al centro del Padiglione 2 del Lingotto, in occasione della Salone del Libro di Torino, dal 18 al 22 maggio prossimi.

 

Un appuntamento particolarmente importante quest’anno – dichiara Antonio Binni Gran Maestro della Gran Loggia d’Italia - perché coincide con la celebrazione dei trecento anni dalla nascita della moderna massoneria speculativa, a Londra il 24 giugno 1717. Da quella data, la libera muratoria conobbe uno sviluppo incredibile: con i propri principi e i suoi irrinunciabili valori di libertà-uguaglianza-fratellanza, si sviluppò in tutta Europa, anche l’Italia fu coinvolta in questo travolgente movimento. La Massoneria per ben tre secoli ha costituito l’esempio di una società fra uguali, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Per questo – conclude il Gran Maestro - continueremo a spendere tutto il nostro impegno, e la presenza qui al Lingotto ne è una testimonianza, per contribuire alla costruzione di una società finalmente giusta e sempre più umana”.

 

Lo Gran Loggia d’Italia partecipa al Salone del Libro da sette anni consecutivi. Il programma degli eventi sarà consultabile sul sito www.granloggia.it