AL SALONE DEL LIBRO PER COMBATTERE PREGIUDIZI E IGNORANZA

Il GM Antonio Binni: “Sarà una immersione entusiasmante in quell’universo cartaceo dove il libro è fonte di conoscenza e strumento insostituibile del pensiero libero"

Apre oggi al Lingotto di Torino la 30° edizione del Salone del Libro che anche quest’anno vede la partecipazione della Gran Loggia d’Italia degli A.L.A.M. con uno spazio espositivo al centro del Padiglione 2 che fino a lunedì 22 maggio ospiterà una serie di eventi organizzati dall’Obbedienza Massonica di Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi.  

 

“Il Salone del Libro di Torino è diventato per noi un incontro tradizione, a conferma di una trasparenza e di una visibilità che vogliono sempre più incisive, commenta il Gran Maestro Antonio Binni. Ci auguriamo che anche queste iniziative, partecipare come facciamo da sette anni a uno dei più prestigiosi eventi culturali del Paese, contribuiscano a far cessare quell’aurea di mistero e di segretezza che, incredibilmente, continua ancora ad avvolgere la massoneria italiana, insieme a pregiudizi, falsità e molta ignoranza. Il Salone di Torino – aggiunge Antonio Binni – sarà una immersione entusiasmante in quell’universo cartaceo dove il libro è fonte di conoscenza e strumento insostituibile del pensiero libero”.

 

Tra gli appuntanti in programma oggi, giovedì 18 maggio 2017:

ore 15.00 - “Nella mente e nel…fisico del Poeta: ritorna il Saggio psico-antropologico su Giacomo Leopardi”, con Massimo Centini;

ore 16.30 -“I sogni di Teresio”, con Rodolfo Neri;

ore 18.00 – “Aspetti Rosacrociani nella massoneria moderna: la ricerca delle radici nel contesto Tradizionale”, con Michele Leone, Giuseppe Carollo, Emanuele Maffia.