L'Ordine della Croce Greca

 

 

Nel 2008 la Gran Loggia d’Italia, con la consulenza della International Commission for Orders of Chivalry – ICOC, massimo organismo mondiale di studio in materia di araldica, ha istituito l’Ordine della Croce Greca e lo ha adottato come proprio sistema premiale, per riprendere una tradizione da sempre appartenuta alla Massoneria.

Qui di seguito riportiamo lo Statuto.

 

Statuto dell’Ordine della Croce Greca

Sistema premiale della Gran Loggia d’Italia degli A.L.A.M.

 

1.      Nel centesimo anniversario di vita della Gran Loggia d’Italia degli Antichi Liberi Accettati Muratori di Rito Scozzese Antico ed Accettato, Obbedienza di Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi,  è stato istituito l’Ordine della Croce Greca, quale sistema premiale della Comunione che seguendo la tradizione massonica ha lo scopo di riconoscere l’opera e l’impegno dei Liberi Muratori benemeriti nei confronti dell’Istituzione e degli ideali massonici o di profani che si siano particolarmente distinti in campo culturale, politico, sociale, artistico, solidaristico, umanitario.

 

2.      L’Ordine della Croce Greca della Gran Loggia d’Italia non ha equipollenze con Gradi e incarichi all’interno dell’Obbedienza e non ha niente a che vedere con gli storici ordini cavallereschi, le onorificenze statuali o le decorazioni provenienti da enti statuali nazionali o non nazionali.

 

3.      Tutte le nomine sono fatte con Motu Proprio del Sovrano Commendatore Gran Maestro della Gran Loggia d’Italia degli A.L.A.M. Obbedienza di Piazza del Gesù Palazzo Vitelleschi e rese esecutive con Lettera Patente a firma e sigillo del Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro e del Gran Segretario Generale, con data e numero d’ordine corrispondente al Ruolo dell’Ordine.

Le Lettere Patenti vengono consegnate ai Fratelli e alle Sorelle dal Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro nel corso di una solenne tornata rituale; mentre se gli insigniti sono profani durante una cerimonia all’uopo organizzata.

In caso di assenza il Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro potrà delegare il Luogotenente Sovrano Gran Commendatore Gran Maestro Aggiunto Vicario o i Gran Maestri Aggiunti a rappresentarlo.

 

4.      Il Sistema Premiale dell’Ordine della Croce Greca è distinto in cinque Classi e viene concesso sia a Fratelli che Sorelle ed eccezionalmente a titolo d’onore a profani, altamente meritori nei confronti dell’Obbedienza, della Libera Muratoria in generale o di quei valori universali compendiati nel Trinomio “Libertà – Uguaglianza – Fratellanza”.

 

5.      La Croce di Prima Classe potrà essere concessa: ai Grandi Ufficiali e Gran Dignitari della Gran Loggia d’Italia, effettivi o onorari, che si siano particolarmente distinti nell’esercizio della propria carica; a Fratelli e Sorelle della Gran Loggia d’Italia indipendentemente dal Grado o dalla Carica ricoperta, che abbiano acquisito eccezionali meriti nei riguardi dell’Istituzione; ai Grandi Ufficiali e Gran Dignitari delle Obbedienze estere riconosciute dalla G.L.D.I; ad importantissimi personaggi della cultura, della politica, dell’arte e delle varie umanità ed ai premi Nobel che lo meritano.

L’insegna consiste in una croce greca coronata di nobile all’antica, con il cerchio smaltato di blu e rosso e caricata da una croce patente, il tutto d’oro del diametro di mm. 35.

  

6.      La Croce di Seconda Classe potrà essere concessa ai Fratelli e alle Sorelle che, indipendentemente dal Grado o dalla Carica ricoperta, abbiano reso particolari servigi o acquisito particolari meriti nei riguardi della Istituzione. Altresì sarà concessa a Fratelli e Sorelle appartenenti ad altre Obbedienze massoniche e a profani che abbiano acquisito particolari meriti nei confronti della Gran Loggia d’Italia.

L’insegna consiste in una croce greca coronata di nobile all’antica, con il cerchio smaltato di blu e rosso e caricata da una croce patente, il tutto d’argento del diametro di mm. 35.

 

7.      La Croce di Terza Classe potrà essere concessa a Fratelli e Sorelle che abbiano fornito contributi etici, sociali o scientifici a favore dell’Umanità.

L’insegna consiste in un cerchio d’oro, bordato di bianco e caricato da una croce greca fiordalisata dello stesso e filettata di nero del diametro di mm 30.

 

8.      La Croce di Quarta Classe potrà essere concessa usualmente ai Fratelli e Sorelle con lunga ed ininterrotta di appartenenza alla Comunione la cui dedizione alla causa massonica sia nota e meritoria.

L’insegna consiste in un cerchio d’oro, bordato di bianco, e caricato da una croce greca dello stesso, fiordalisata d’argento e filettata di nero del diametro di mm. 30.

 

9.      La Croce di Quinta Classe potrà essere concessa usualmente a Fratelli e Sorelle, la cui dedizione alla causa massonica sia nota e meritoria.

L’insegna consiste in un cerchio d’oro, bordato di bianco, caricato da una croce d’argento, sarchiata del campo, filettata e bordata di nero del diametro di mm. 30

 

10.  Le insegne della1a classe sono sospese ad un nastro bianco bordato d’oro di mm. 30. Le insegne della 2a classe sono sospese ad un nastro bianco bordato d’argento di mm. 30. Le insegne della 3a, 4a e 5a sono sospese ad un nastro d’azzurro di mm 30 bordato di porpora.