De Laude Erroris

(Elogio dell'errore)


Gli errori sono maestri travestiti. E’ infatti solo attraverso gli errori che si procede nella conoscenza.

All’errore, non solo inevitabile, ma addirittura previsto, va, dunque, riconosciuto un ruolo determinante nel processo di approfondimento umano.

I ragionamenti fallaci e le deduzioni erronee spesso desunte da presupposti corretti sono vie obbligate, assolvendo, nella via della conoscenza, una funzione insostituibile.

Nell’arte dell’imparare, l’errore è il fratello gemello della curiosità e della tenacia.

Apprendere attraverso tentativi ed errori rientra nella struttura fondamentale del progresso nella conoscenza.

 Antonio Binni